Il demurrage, come concepito all’interno dell’Associazione Culturale Oltre, permette una redistribuzione non solo del reddito, dei consumi, degli investimenti, dei risparmi ed in generale del valore dei beni e dei servizi, bensì del benessere sociale nel suo complesso, andando infatti a tassare il valore monetario tout court in quanto misura del valore e non in quanto mezzo di scambio. Tale fatto permette di liberare la tassazione da vincoli reali potendola utilizzare liberamente per fini sociali con un approccio olistico al benessere umano.

Al 31 Dicembre di ogni anno l’associazione ritirerà il 20% di tutti i “Camuni” emessi indipendentemente da chi li possiede e li girerà a Comuni ed associazioni del territorio con queste proporzioni:

 

 

  1. 10% ad Associazioni no-profit con l’obbligo di devoluzione dei buoni a persone svantaggiate ed a titolo gratuito;
  2. 10% ad Associazioni no-profit del territorio preventivamente associatesi all’Associazione Culturale Oltre.

L’applicazione della tassa e la modalità di assegnazione alle associazioni verrà decisa dal Consiglio Direttivo ogni anno entro il 30 Novembre.