Il buono sconto “Camuno” è sottoposto a demurrage (prelievo forzoso) annuale pari al 20% della totalità di buoni sconto immessi nel sistema. Tale somma di “Camuni” verrà utilizzata per incentivare le attività solidaristiche promosse da Comuni ed associazioni all’interno del territorio della Vallecamonica.

Il demurrage, così come viene applicato all’interno del sistema Camuno.net si configura non tanto come una svalutazione programmata del buono sconto, quanto come “un costo associato alla proprietà, al possesso ed all’INUTILIZZO del buono stesso in un dato periodo di tempo”.

All’atto pratico il demurrage applicato al “Camuno” è stato studiato per incentivare le transazioni all’interno del circuito e di conseguenza far sì che si crei una rapida circolazione sia di Euro e che di buoni sconto all’interno del territorio della Valle.
Il meccanismo è semplice e parte da questo presupposto: NON C’E’ NESSUN VANTAGGIO NELL’ACCUMULARE “CAMUNI” SUL PROPRIO CONTO.

Gli attori coinvolti nel sistema, sapendo infatti che ad una data scadenza verrà attuato un prelievo pari al 20% dei “Camuni” detenuti, saranno automaticamente e costantemente stimolati a “liberarsi” dei buoni sconto incentivando da un lato e portando a termine, dall’altro, transazioni con le altre imprese associate al fine di non detenere una quantità di “Camuni” troppo elevata sul proprio conto.